Seleziona pagina

La Psicologia di comunità va oltre un approccio psicologico individuale e integra le influenze sociali, culturali, economiche, politiche e ambientali per promuovere un cambiamento positivo nella salute mentale a livello individuale e sistemico.

La Psicologia di comunità è un'area di specializzazione che si occupa di come gli individui si relazionano alla società. Pensi mai a come i problemi della comunità possono influenzare la salute e il benessere degli individui? O ti sei mai chiesto come le persone possono diventare un contributore più attivo della loro comunità? Questi sono i due principali argomenti di interesse nel campo della Psicologia di comunità.

Questo è un argomento abbastanza ampio all'interno della psicologia, poiché funziona con la conoscenza di altre discipline tra cui sociologia, scienze politiche, salute pubblica, psicologia interculturale e psicologia sociale. Gli psicologi che lavorano in questo campo studiano la vita culturale, economica, sociale, politica e ambientale e come influenzano la vita delle persone in tutto il mondo.

Il fulcro di Psicologia di comunità può essere sia teorico che applicato, ma spesso è un misto di entrambi. Mentre alcuni psicologi di comunità conducono ricerche su questioni teoriche, altri prendono queste informazioni e le usano per identificare problemi e sviluppare soluzioni all'interno delle comunità.

 

Che cos'è e non è la psicologia di comunità

 

Può essere utile descrivere il Psicologia di comunità distinguerlo dalle altre discipline con cui è correlato. Ad esempio, il Psicologia di comunità è simile alla psicologia clinica e della salute mentale, ma focalizzata sulla comunità e sul suo orientamento all'azione. Questo è il Psicologia di comunità mira a promuovere il benessere umano. sebbene il Psicologia di comunità nato in gran parte con l'intenzione di localizzare i problemi di salute mentale all'interno dell'individuo, gli psicologi di comunità hanno maggiori probabilità di vedere minacce alla salute mentale nell'ambiente sociale o nella mancanza di adattamento tra gli individui e il loro ambiente. In genere sostengono il cambiamento sociale, piuttosto che il cambiamento individuale. Si concentrano sulla salute piuttosto che sulla malattia e sul miglioramento delle competenze individuali e comunitarie.

La Psicologia di comunità è come la salute pubblica nell'integrazione di un orientamento preventivo. Cioè, gli psicologi di comunità cercano di prevenire i problemi prima che appaiano, piuttosto che aspettare che diventino seri e debilitanti. Ma la psicologia di comunità differisce dalla salute pubblica in quanto si occupa principalmente della salute mentale, delle istituzioni sociali e della qualità della vita in generale. In molti modi, il Psicologia di comunità è come il lavoro sociale, tranne per il fatto che ha un orientamento di ricerca molto importante. Gli psicologi di comunità sono impegnati nell'idea che non c'è niente di più pratico di una ricerca rigorosa e ben concepita diretta ai problemi sociali.

La Psicologia di comunità È come la psicologia sociale con l'adozione di un approccio di gruppo o sistemico al comportamento umano. Riguarda l'uso della conoscenza psicologica per risolvere i problemi sociali. Prende in prestito molte tecniche dall'industria e dalla psicologia organizzativa, sebbene tenda ad avvicinarsi alle organizzazioni da una prospettiva comunitaria, come i sistemi di erogazione dei servizi umani e le reti di supporto. Inoltre, si concentra contemporaneamente sui problemi dei clienti e dei dipendenti piuttosto che solo sugli obiettivi e sui valori di gestione. Ha a che fare con questioni di regolamentazione e controllo e con il miglioramento delle caratteristiche e delle abilità positive di gruppi sociali relativamente impotenti, come le minoranze, i bambini e gli anziani della tolleranza sociale.

Su cosa lavorano gli psicologi di comunità?

 

A seconda della formazione, dell'esperienza e delle preferenze, gli psicologi di comunità possono lavorare come educatori, insegnanti, direttori di programmi, consulenti, sviluppatori di politiche, valutatori e ricercatori nelle organizzazioni, come consulenti nelle università, agenzie governative e, naturalmente, nelle comunità per promuovere la salute mentale e il benessere della comunità.