Seleziona pagina

Mickey Rourke ha vinto il Golden Globe 2009 come miglior attore per la sua interpretazione in "The Wrestler" di Darren Aronofsky. Quando gli attori fanno discorsi di ringraziamento per tali premi, è abbastanza comune per loro ringraziare Dio e la loro famiglia per la vittoria, ma Mickey Rourke ha ringraziato i suoi cani. Senza gli effetti terapeutici della sua relazione con i suoi cani, Mickey Rourke potrebbe non essere vivo per accettare questo premio.

In il film "The Wrestler", Rourke joue le rôle de Randy "The Ram" Robinson, un liutaio professionista che si è mantenuto bene senza apogée, s'accrochant aux restes d'une carrière autrefois celèbre et se voyant offer l'opportunité de one il giro. Queste sono circostanze che sono più che un po' parallele alla storia della vita dell'attore.

Rourke sembrava destinato a diventare una superstar negli anni 1980. La maggior parte dei critici concorda sul fatto che le sue interpretazioni in "Diner" (1982), "Rumble Fish" (1983), "9 settimane e mezzo" (1986) e "Angel Heart" (1987) sembravano per contenere i segni che il mondo stava assistendo alla comparsa di un altro James Dean o addirittura di Robert De Niro.

Purtroppo, la carriera di attore di Rourke è stata infine messa in ombra dalla sua vita personale e da alcune decisioni di carriera apparentemente eccentriche. Registi come Alan Parker hanno avuto problemi a lavorare con lui. Parker ha detto che “lavorare con Mickey è un incubo. È molto pericoloso sul set perché non sai mai cosa farà. Inoltre, Rourke ha iniziato a mostrare gli effetti della tossicodipendenza. Ha collaborato con membri di bande di motociclisti ed è stato coinvolto in diversi casi di aggressione, inclusa un'accusa di violenza domestica (poi archiviata). Alla fine, è praticamente scomparso dal mondo del cinema.

La carriera di Rourke è stata ripresa quando il regista Robert Rodríguez lo ha scelto come un sinistro sicario in "C'era una volta in Messico" (2003). Due anni dopo, Rodríguez lo chiama di nuovo, questa volta per interpretare Marv, uno degli antieroi della serie di fumetti Sin City (2005) dello scrittore e disegnatore Frank Miller. In esso, Rourke ha offerto una performance indimenticabile, alternativamente terrificante e divertente che ha ricordato a tutti gli scettici che era ancora una forza da non sottovalutare. Tuttavia, per arrivare a questo punto della sua vita, Rourke aveva bisogno dell'intervento di un cane.

La possibilità che i cani possano produrre significativi benefici per la salute e psicologici per i loro compagni umani è stata oggetto di molte recenti e serie ricerche psicologiche. Le prove scientifiche sui benefici per la salute di una relazione con un cane sono state pubblicate per la prima volta circa 30 anni fa dallo psicologo Alan Beck della Purdue University e dallo psichiatra Aaron Katcher dell'Università della Pennsylvania. Questi ricercatori hanno misurato cosa succede fisicamente quando una persona accarezza un cane familiare e amichevole. Hanno scoperto che la pressione sanguigna della persona era scesa, la frequenza cardiaca era rallentata, la respirazione era diventata più regolare e la tensione muscolare si era rilassata, tutti segni di riduzione dello stress.

Un recente studio pubblicato sul Journal of Psychosomatic Medicine non solo ha confermato questi effetti, ma ha anche mostrato cambiamenti nella chimica del sangue che dimostrano una minore quantità di ormoni legati allo stress, come il cortisolo. Questi effetti sembrano essere automatici, non richiedono alcuno sforzo cosciente o formazione da parte della persona stressata. Forse la cosa più sorprendente è che questi effetti psicologici positivi si ottengono più velocemente, dopo soli 24-60 minuti di interazione con un cane, rispetto al risultato dell'assunzione della maggior parte dei farmaci antistress. Confronta questo con alcuni dei farmaci come il Prozac o lo Xanax che sono usati per trattare lo stress e la depressione. Questi farmaci alterano i livelli del neurotrasmettitore serotonina nel corpo e possono impiegare settimane per mostrare effetti positivi. Inoltre, i benefici che maturano durante questo lungo trattamento farmacologico possono essere persi se vengono perse alcune dosi del farmaco. Accarezzare un cane ha un effetto quasi immediato e può essere fatto in qualsiasi momento. I ricercatori hanno recentemente ampliato questa ricerca esaminando un gruppo di persone di età pari o superiore a XNUMX anni che vivono da sole, ad eccezione di un animale domestico. I proprietari di animali domestici senza animali avevano quattro volte più probabilità di essere diagnosticati con depressione clinica rispetto ai proprietari di animali domestici della stessa età. Le prove hanno anche mostrato che i proprietari di animali domestici avevano bisogno di meno servizi medici ed erano più soddisfatti della propria vita.

Fornito da SC Psychological Enterprises Ltd

Fonte: immagine di SC Psychological Enterprises Ltd

In effetti, la depressione era il problema di Mickey Rourke negli anni '90. Nel suo caso, quando tutti i suoi amici lo hanno lasciato, tutto ciò che gli è rimasto è il suo cane, per consolarsi. Rourke ammette che le cose andavano così male che è entrato in un armadio con il suo amato cane Beau Jack, ha chiuso a chiave la porta e ha pianificato di suicidarsi con un'overdose di droga. Alla fine, semplicemente non è riuscita a sopravvivere a causa della sua relazione con il suo piccolo cane bastardo Chihuahua. Rourke descrive la scena dicendo: “(I) stavo impazzendo, ma ho visto uno sguardo negli occhi di Beau Jack e l'ho spinto da parte. Questo cane mi ha salvato la vita.

La vita di Rourke ha preso una svolta importante dopo questi eventi. È stato attivamente coinvolto nelle questioni relative al benessere degli animali, incluso il suo coinvolgimento con la PETA e la sua campagna di sterilizzazione. Ha aumentato il numero di cani nella sua casa, aggiungendo prima la figlia di Beau Jack, Loki. La profondità del suo legame con i suoi cani è diventata evidente quando Beau Jack è morto nel 2002. Ricorda: "Gli ho fatto la bocca a bocca per 45 minuti prima che mi portassero via. Depresso? Morto in casa mia, e io no. Non tornerò per altre due settimane.

La famiglia canina di Rourke ha continuato a crescere. Dice: "Ora ne ho cinque: Loki, Jaws, Ruby Baby, La Negra e Bella Loca, ma Loki è il mio numero uno". Descrivendo la sua relazione con Loki, ha aggiunto: "Il mio cane [Loki] è molto vecchio, ha 16 anni e non rimarrà a lungo, quindi voglio trascorrere ogni momento con lei. Quando stavo girando "Stormbreaker" in Inghilterra, ho dovuto sorvolarlo perché mi mancava così tanto. Ho dovuto portarla da New York a Parigi e da Parigi in Inghilterra, e anche pagare per qualcuno che l'accompagnasse. Il tutto è costato circa $ 5,400. «

Rourke sembra comprendere il valore terapeutico dei cani. Ha detto di Loki: "Lei è come un gigante Xanax, sai? Non diventerò religioso sul tuo sedere, ma credo davvero che Dio abbia creato i cani per una causa. Sono i migliori compagni che un uomo possa avere. «

Pertanto, è stato dopo il suo straordinario ritorno a una carriera di attore di successo e dopo la sua uscita dalle profondità della depressione che Mickey Rourke è stato in grado di apparire di fronte ai suoi colleghi per accettare il suo premio Golden Globe. Tuttavia, il suo discorso era diverso dagli altri. Non solo includeva riferimenti a contributi e supporto di colleghi professionisti e associati, ma conteneva anche le righe: “Vorrei ringraziare tutti i miei cani, quelli che sono qui, quelli che non ci sono più, perché a volte quando un uomo è Da solo, hai solo il tuo cane, e loro rappresentavano il mondo per me. «

Stanley Coren è l'autore di molti libri, tra cui Why Do Dogs Have Wet Noses? Tracce di storia: i cani e il corso degli eventi umani, come pensano i cani: capire lo spirito canino, come parlare cane, perché amiamo i cani che facciamo, cosa ne sanno i cani? L'intelligenza dei cani, i ladri del sonno, la sindrome della mano sinistra.

Copyright SC Psychological Enterprises Ltd. Non può essere ristampato o pubblicato senza permesso.